di e con: Flora Vannini, Raffaele Rezzonico

ideazione, composizione, testi: Raffaele Rezzonico

voci registrate: Mele Ferrarini, Matteo De Blasio (ITA), Jsabel Jeannin (FR)

consulenza alla drammaturgia: Marco Brutti

contributo al suono: Gigi Giustiniani

lingua: versione italiana e versione francese

traduzione versione francese: Pauline Armellini

progetto di condivisione: Viola Ghidelli

prodotto da: ALDES e MIRMICA

coproduzione: CCNN - Centre Chorégraphique National de Nantes dans le cadre des résidences accompagnées, en partenariat avec SPAM! (FR)

sostegno:
FAURA (CH), LA FOURNAISE (IT)

residenze fase di ricerca: LACHESILAB (Milano), SPAM! Roberto Castello (Lucca), FAURA (Ambrì), LAB121 (Milano), M.A.C.A.O. (Milano), Ass. MADRE TERRA (Padova), IT FESTIVAL (Milano)

foto: Andrea Isola

la ricerca:

La Soglia Giardino è una ricerca, teatrale e personale, intorno all’immagine del giardino chiuso da mura.

Nasce nell’inverno 2016 dall’incontro di Flora Vannini, danzatrice e coreografa, e Raffaele Rezzonico, drammaturgo.

È un tempo che ci siamo presi al di fuori di ansie e pressioni troppo produttive.

Dopo un anno e mezzo di indagine, è iniziata la prima fase di produzione: stiamo organizzando i materiali in una raccolta di composizioni, sviluppando in parallelo la versione italiana e quella francese.

la performance spettacolo:

In ogni spazio il giardino muta forma, in ogni situazione immaginiamo un’installazione che preveda diverse composizioni di movimenti, testi registrati, suoni, video.

È un percorso flessibile, aperto agli incontri con i luoghi e le persone che incontriamo.

In una tensione continua fra il desiderio di ordine e le possibilità vive, immediate, che si manifestano.

incontri:

Nel suo percorso la 'Soglia Giardino' desidera condividere la ricerca con professionisti e non professionisti e trovare occasioni per lavorare insieme  a gruppi e comunità territoriali di differente natura culturale e sociale. 

Insieme immaginiamo percorsi di condivisione come laboratori e performance comuni.

la raccolta:

Come un tarocco, bello e terribile, l’immagine del giardino è fonte di molteplici rifrazioni: di volta in volta rinvia alla nostra memoria individuale, alla nostra storia mitica, ad aspetti biologici fondamentali dell’organizzazione del vivente, a scelte che riguardano la comunità.

Il progetto di produzione della nostra raccolta, un piccolo canzoniere teatrale, prevede oggi sette capitoli, divisi in due parti.

I MATTONI ROSSI

INCONTRI

LA MISCHIA

ALTRE TERRE

L'ASSENTE

OGORDIA è una pianta immaginaria, dotata di spine interiori, che da nome al nostro gruppo di lavoro.

Raffaele Rezzonico - Drammaturgo e autore per il teatro e il cinema della realtà. Fra gli ultimi lavori Ninì (film, regia Gigi Giustiniani, Genziana d’Oro al Trento Film Festival 2015), L’Insonne (teatro, regia Claudio Autelli, Premio In-box 2015), La montagna dei Vivi (film, regia Gigi Giustiniani, 2014), Milena (teatro, con Elisa Bottiglieri, Premio Intransito 2013). È socio fondatore di Associazione Mirmica (interventi di teatro sociale) e di La Fournaise (produzione cinematografica).

Flora Vannini - Diplomata al Centre international de danse de Rosella Higthower, ha fatto parte del Jeune Ballet International, del CH Tanztheatre di Eve Trashell e Peter Hauri di Zurigo, dell’Ensemble di Micha Van Hoeke, della compagnia di danza di Virgilio Sieni. Ha partecipato a produzioni di Daniel Ezralow, della compagnia AIEP di Ariella Vidach, della compagnia ALDES di Roberto Castello e della compagnia Landscapechoreography. Dal 2004 lavora come free lance.